L’Italia è un paese che offre molte località di straordinaria bellezza dove sciare, contando su strutture e comprensori organizzati per tutti i livelli, adulti e bambini. Il periodo migliore per andare in montagna sulla neve è in primavera, ma tenendo sotto controllo il meteo e le nevicate, è possibile godersi una giornata di sport all’aria aperta anche prima. Ecco quindi dove sciare in Italia per godersi la neve!

Scopri le più belle mete dove sciare in Italia

Dove sciare in Italia questo inverno

La classica settimana bianca prevede una cosa: gli sci! In Italia ci sono diverse località sciistiche che offrono paesaggi naturali molto belli, che fanno da cornice a strutture organizzate per tutti i livelli di bravura sugli sci.

In inverno, le Alpi del nord Italia, in particolare, offrono località sciistiche invidiabili che vanno dalla Valle D’Aosta al Veneto, passando per il Trentino e il Piemonte. Molte di queste località sono note in tutto il mondo, infatti sono molto frequentate da turisti stranieri soprattutto tra dicembre e gennaio.

Nel periodo prima di Natale, invece, i prezzi sono molto bassi e le piste poco frequentate, perché nella maggior parte delle località italiane c’è poca neve e molte piste (di solito le più belle) sono chiuse. Occorre quindi informarsi sulle piste aperte da novembre: meglio evitare le località francesi (che aprono generalmente dopo quelle italiane) e puntare su zone in Italia come:

  • Breuil Cervinia (impianti aperti da ottobre);
  • Val Senales, Alto Adige (impianti aperti da settembre);
  • Madonna di Campiglio (impianti aperti da novembre);

Le tre settimane che vanno da Natale all’Epifania, invece, sono le più costose ed affollate in assoluto. In questo periodo è certamente meglio puntare su comprensori meno conosciuti, evitando le zone più battute.

Qualche esempio?

  • L’area sciistica di Campo Tures in Alto Adige, perfetta per i bambini;
  • La Valmalenco, circondata dalle Alpi del Bernina, una delle località sciistiche meno affollate in Italia;
  • Versciaco, una piccola frazione di San Candido, nelle vicinanze del confine austriaco, per sciatori di ogni età e livello;

Livigno, Lombardia

I 6 migliori posti dove sciare in Italia

È difficile stilare una classifica definitiva delle migliori località sciistiche in Italia, perché sono davvero tante le zone in cui è possibile trascorrere una vacanza all’insegna delle cime innevate calzando gli sci. Le Regioni più frequentate dagli sciatori sono quelle del nord Italia. Vediamo perciò 6 posti dove sciare in Italia attraverso altrettante regioni diverse.

Dove sciare in Lombardia

Le strutture sciistiche in Lombardia sono davvero tante e gli amanti dello sci possono trovare, a nord della regione, molte località adatte sia a coppie, che ad amici ma anche a famiglie con bambini.

Livigno, in provincia di Sondrio e al confine con la Svizzera, è conosciuta in tutta Italia. Questa città è infatti riconosciuta come la patria Italiana dello sci freestyle e dello snowboard, anche nel mondo. Ha in dotazione 100 chilometri quadrati di area sciabile e 115 km di piste da sci. Arrivano qui turisti da tutta l’Europa.

Val di Fassa, Trentino Alto Adige

Dove sciare in Trentino Alto Adige

Una delle regioni più conosciute dagli amanti dello sci è il Trentino Alto Adige, perfetta per chi non si vuole annoiare sciando sempre nello stesso posto, dal momento che è possibile scegliere tante piste diverse e tanti sfondi naturali.

In particolare, la Val di Fassa è considerata la più bella vallata delle Dolomiti in Trentino, perché qui è possibile sciare in un contesto paesaggistico che cambia a seconda della località. Partendo da Canazei puoi goderti il panorama sul Gruppo del Sella ed il Sassolungo, partendo da Vigo di Fassa invece sono le vette del Catinaccio a fare da cornice ad una sessione di sci. Infine, da Pozza di Fassa si scia con vista sul Gruppo della Marmolada.

Sestriere, Piemonte

Dove sciare in Piemonte

Dal momento che è interamente circondato dalle Alpi, il Piemonte è una regione particolarmente apprezzata dagli amanti degli sport invernali. Con oltre 1.000 chilometri di piste di diversa difficoltà, è possibile sciare senza ripetere mai lo stesso percorso.

A ovest ci sono le montagne Olimpiche, a sud il Monviso e la Valsesia mentre a nord si trovano il Monte Rosa, le Valli di Lanzo e il Canavese, con il Parco Naturale del Gran Paradiso.

Sestiere è la meta piemontese più famosa per lo sci, con oltre 164 km di piste di cui 5 piste nere per i più esperti (che coprono 20 km) e 20 piste per gli sciatori intermedi, mentre nel tratto pianeggiante ci sono oltre 10 piste e 42 km destinati ai principianti.

Monte Lussari, Friuli Venezia Giulia

Dove sciare in Val d’Aosta

Una piccola regione per grandi appassionati di sci: è la Valle D’Aosta, dove si trovano alcune delle cime più alte d’Europa, ovvero il Monte Rosa, il Massiccio del Gran Paradiso e il Monte Bianco. Proprio per questo motivo, è uno dei luoghi preferiti da chi ama gli sport invernali come gli sci. La Valle d’Aosta possiede infatti alcune delle località sciistiche più famose d’Italia, come Courmayeur, Breuil Cervinia, Monterosa Ski e La Thuile.

Courmayeur è probabilmente la più famosa, la porta d’accesso alle vette innevate del Monte Bianco. Tra ghiacciai e itinerari di sci-alpino, è una delle mete preferite dagli sciatori più esperti, che possono contare su tracciati panoramici di Val Veby e Plan Chécrouit. Tuttavia, anche i principianti possono divertirsi e trovare un tracciato adatto negli oltre 150 chilometri di piste tutte da percorrere.

Il Monte Bianco, il Valle D'Aosta

Dove sciare in Friuli

In Friuli-Venezia Giulia gli sciatori possono godersi 104 km di piste, dove i comprensori sciistici sono serviti da 51 impianti di risalita. Principianti, esperti, amanti dei paesaggi o delle emozioni forti: qui tutti possono trovare una pista da sci.

Tarvisio è la stazione sciistica più nota del Friuli, con una serie di piste blu, rosse e nere pensate per ogni livello. Sul Monte Lussari e sul Monte Florianca ci sono dei panorami mozzafiato, dove godersi il silenzio tra rilievi innevati e rocce scoscese.

I più esperti alla ricerca di adrenalina, invece, non possono perdersi la Pista di Prampero, che dal Lussari precipita per 1.000 metri di dislivello e 4 chilometri di lunghezza verso Camporosso.

Dove sciare in Veneto

Dal punto di vista naturalistico, anche il Veneto può offrire uno sguardo speciale sulle Dolomiti e su alcune delle montagne più belle delle Alpi, alcune al di sopra dei 3000 metri. Qui ci sono oltre 600 km di piste, più di 1000 per il fondo e ben 200 impianti di risalita con vista su panorami davvero unici.

Basta un solo nome per dire tutto: Cortina D’Ampezzo. Famosa per la pista Olympia delle Tofane, dove si tengono le gare di Coppa del Mondo e per aver fatto da sfondo ad uno dei film di James Bond, Cortina è circondata dalle Dolomiti, ha tre comprensori attrezzati (Tofane, Lagazuoi-5 Torri e Faloria-Cristallo) e, grazie alla card Dolomiti NordicSki, si può sciare in circa 12 località per un totale di 1.300 km di piste.

Potrebbe interessarti anche

3 cose da fare a Fiera di Primiero durante l’inverno

Scopri cosa fare con i bambini in Val di Fiemme durante la…

Ponte dell’Immacolata 2022: ecco dove andare

Scopri cosa fare e cosa vedere durante una gita a Monza con…

I 12 migliori mercatini di Natale in Italia

Quali sono i migliori parchi divertimento italiani? Scopri…