Scopriamo insieme come funziona e cosa bisogna fare per richiedere l’incentivo economico e risparmiare sulle vacanze in Italia.

A partire dall’1 luglio fino al 31 dicembre 2020, le famiglie italiane avranno a disposizione uno strumento in più per prenotare le vacanze in Italia: il Bonus Vacanze 2020.

Di cosa si tratta?
Inserito nel decreto Rilancio, il Bonus Vacanze 2020 è un incentivo economico pensato per aiutare le famiglie italiane ad andare in vacanza in Italia, si tratta di un supporto economico che può arrivare fino a 500€ da usare nelle strutture del nostro Paese.

Chi ha diritto al Bonus Vacanze?
Il credito è rivolto alle famiglie che abbiano un ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) che non sia superiore a € 40.000,00 e può essere richiesto da un solo membro della famiglia. Per effettuare il calcolo dell’ISEE è necessaria una Dichiarazione sostitutiva unica, che include dati anagrafici e patrimoniali del nucleo familiare, e ha validità dal momento della presentazione fino al 31 dicembre successivo. È possibile fare tutto in autonomia attraverso il sito dell’INPS oppure rivolgersi a un Centro di Assistenza Fiscale e ottenere così il calcolo del vostro ISEE.

L’importo del Bonus varia a seconda del numero dei componenti della famiglia e si parta da 150€, per 1 persona, 300€ per nuclei composti da 2 persone e si arriva a 500€ per le famiglie composte da 3 o più persone.

Come ottenere il Bonus Vacanze?
Il Bonus Vacanze potrà essere richiesto esclusivamente in forma digitale attraverso l’app IO, l’applicazione nata per facilitare l’accesso a tutti i servizi della Pubblica Amministrazione a disposizione dei cittadini. Per poter accedere all’app e inoltrare la richiesta per l’incentivo, sarà necessario che un componente della famiglia sia in possesso di un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), attivabile online, o una Carta d’Identità elettronica CIE 3.0. Una volta in possesso di questi requisiti, dal 1° luglio, sempre attraverso l’app IO, vi basterà fornire l’ISEE e verrà verificata l’idoneità. In caso di esito positivo, vi verrà confermato l’importo che vi spetta, già diviso tra sconto e detrazione. Al termine, vi verrà fornito un QR Code e un codice univoco che dovrete comunicare al momento del pagamento della vostra vacanza.

Come si può usare il Bonus Vacanze?
Il Bonus non verrà erogato sotto forma di pagamento anticipato, ma funzionerà così: la maggior parte del credito, l’80%, sarà uno sconto immediato sul corrispettivo dovuto alla struttura che avrete scelto per trascorrere le vostre vacanze, mentre il rimanente 20% sarà corrisposto come detrazione fiscale nella vostra dichiarazione dei redditi. Un esempio pratico: una famiglia con 3 o più persone riceverà uno sconto immediato di € 400 e, successivamente, verranno riconosciuti € 100 in detrazione nella dichiarazione dei redditi. Per ottenere lo sconto, il pagamento dovrà essere corrisposto in un’unica soluzione direttamente alla struttura (hotel, bed & breakfast, agriturismo o camping) o attraverso un’agenzia di viaggi e tour operator.

Quando si potrà utilizzare il Bonus?
Il Bonus Vacanze dovrà essere usato in un’unica soluzione a partire dal 1° luglio fino al 31 dicembre 2020, e sarà valido solo per la prenotazione di un’unica struttura in Italia. Per maggiori informazioni https://io.italia.it/bonus-vacanze/

Avete già deciso dove trascorrete le vostre prossime vacanze? Lasciatevi ispirare e guardate le nostre guide per l’estate 2020!

Potrebbe interessarti anche

Fase 3: ritorniamo a viaggiare

I nostri consigli e le informazioni utili per organizzare…

Protocolli di sicurezza in albergo

Quali sono le norme che devono rispettare le strutture…