Coloratissima, frizzante e amata dai visitatori di tutte le età, Positano sembra un piccolo presepe incastonato sulle straordinarie coste della Campania. Di Positano incantano i vicoli che si specchiano nel blu del mare, le case che sembrano aggrapparsi alle pareti delle montagne e il profumo di limone che si diffonde nell’aria. 

Dove si trova Positano? Il comune di Positano conta meno di 4.000 abitanti e si trova in provincia di Salerno: è anche conosciuta come “città verticale”, proprio per la sua particolarità di allungarsi sulle pareti dei monti Lattari e di essere caratterizzata da infiniti saliscendi.

Cosa visitare a Positano? Punti da non perdere assolutamente

Pur offrendo ai turisti molti luoghi di interesse, Positano è una città che va vissuta. A piedi, lentamente e con la voglia di scoprirne l’essenza, attraverso la cultura, le tradizioni e il buon cibo. Il modo migliore per conoscere davvero questo paese campano è esplorarla senza fretta, camminando nel suo affascinante labirinto di vicoli dai colori pastello e godendosi le sue scalette, le sue botteghe artigiane e i localini che ne punteggiano il profilo. Chi ama il turismo slow, infatti, non può che trovare in Positano la propria meta ideale, perché i suoi paesaggi invitano letteralmente a perdere la cognizione del tempo.

Cosa visitare a Positano per chi è interessato però a scoprire il lato culturale di questo gioiello della costa italiana? Ci si può dedicare una visita alla Chiesa di Santa Maria Assunta, il luogo di culto più importante di Positano. La sua splendida cupola ricoperta di maioliche colorate riprende i colori giallo, verde e blu che disegnano lo skyline di questo angolo d’Italia.

La chiesa ospita inoltre un’opera di straordinaria importanza per gli abitanti del posto, ovvero la Madonna Nera Bizantina con il Bambino.  La leggenda che coinvolge quest’opera, diventata simbolo della città, pare sia legata al nome stesso di Positano. Sembra infatti che un tempo l’imbarcazione che trasportava il quadro stesse passando davanti a queste coste, quando fu sorpresa da una tempesta: improvvisamente i marinai sentirono una voce che diceva loro “Posa, posa” e furono quindi spinti a fermarsi proprio nell’antico paese di pescatori, per mettere al sicuro la nave e la preziosa opera. Da questa misteriosa leggenda pare derivare il nome Positano: che sia vero o no, il fascino di questi racconti è innegabile e oggi l’opera si può ancora ammirare in tutto il suo splendore proprio sulle sponde che l’avrebbero tratta in salvo.

Sotto la chiesa sono inoltre stati ritrovati i resti della Villa Romana di Positano. L’eruzione del Vesuvio che coinvolse Pompei, unito a piogge, valanghe di fango e altri catastrofici eventi naturali, portò al seppellimento totale di questa antica dimora, riscoperta e riportata alla luce solo parecchi anni dopo e oggi visitabile per godere dei suoi mosaici e immaginarne l’antico fasto.

Cosa fare a Positano: Spiaggia Grande, Spiaggia Fornillo, Sentiero degli Innamorati

Cosa fare a Positano, specialmente se la si visita nella stagione estiva? Dire Positano ovviamente significa dire anche spiagge da favola, sole intenso e mare cristallino. Le spiagge di Positano sono considerate infatti tra le più belle della costiera amalfitana e meritano senza dubbio una visita se si capita a queste latitudini.

Il litorale principale è la Spiaggia Grande, fatta di ciottoli che si tuffano in un mare dalle mille sfumature di azzurro e turchese: da qui si può godere di una vista spettacolare sia sulle casupole di Positano che sugli isolotti che spuntano dalle acque proprio di fronte alla costa, come quello di Li Galli. A collegare Spiaggia Grande all’altra spiaggia più rinomata di Positano, quella di Fornillo, ci pensa il Sentiero degli Innamorati: il litorale di Fornillo è più tranquillo e meno turistico, perfetto per chi, in vacanza, preferisce immergersi nella quiete più totale.

Interessanti da osservare, lungo la costa, sono anche le famose Torri Saracene, tipiche costruzioni difensive risalenti al XVI secolo, realizzate per avvistare e prevenire gli attacchi via mare. Nella zona di Positano ce ne sono diverse e, seppur non visitabili internamente, sono parte integrante della storia di questo paese. Torre Trasita, Torre di Fornillo e Torre Sponda sono tra le più note e più facilmente avvistabili.

E poi, cos’altro fare a Positano? Un tour in barca o un giro in kayak sono altri due eccellenti modi per godersi il profilo di questa città da un punto di vista privilegiato e originale.

Spiaggia Grande

Cosa vedere a Positano in un giorno?

Se si passa da Positano anche solo per un breve soggiorno di una giornata o un weekend, è impossibile non andare alla ricerca delle sue tipicità artigianali ed enogastronomiche. Le gallerie d’arte non mancano di certo, così come le botteghe degli artisti che, da generazioni, si tramandano le più vive tradizioni locali.

Oltre alle opere d’arte moderna qui è possibile scoprire alcune delle lavorazioni tessili più autentiche, come quella del lino, che dà forma a vestiti, tuniche e abiti leggeri e genuinamente mediterranei, colorati con tinte e stampe sempre in tendenza.

I sandali artigianali sono uno dei must di Positano: le calzature fatte a mano su misura sono tra gli acquisti più tipici che si possano fare qui, anch’essi contraddistinti da quel tocco di eleganza e originalità che ha fatto della moda di Positano una vera icona di stile. Tra gli acquisti da fare a Positano ci sono anche le meravigliose creazioni in ceramica.

Cosa mangiare a Positano?

Com’è noto, la tradizione culinaria campana è ampia, varia e capace di deliziare anche chi ha i gusti più difficili.

Tra i piatti tipici della Campania da mangiare a Positano ci sono senza dubbio i vermicelli di Positano, la zuppa di cozze o quella di cipolle allo zafferano, i saltimbocca alla sorrentina, la mozzarella in carrozza, le olive condite, le insalate di mare con salsa di limone e tutti gli altri saporitissimi piatti, primi e secondi, a base di pesce fresco.

Tutti da gustare rigorosamente in riva al mare, sorseggiando, alla fine, un fresco limoncello artigianale, altra delizia immancabile e dal sapore inconfondibile.

Potrebbe interessarti anche

Guida ai castelli più belli d’Italia

Nord, Centro o Sud: dove si trovano i castelli più belli…

Quali sono i musei più visitati in Italia? La classifica!

Scopri la classifica dei siti archeologici e dei musei…

Le 10 terme più belle d’Italia

Le migliori terme naturali d’Italia e non solo: scopri i…