Camminare tra alberi, prati, fiori, fiumi e rocce permette di ritrovare una connessione salutare con la natura, di calmare l’ansia e di riempirsi di nuove energie. Fortunatamente, il territorio della nostra penisola ha molto da offrire a chi desidera rifugiarsi nel verde. 

Ti stai chiedendo quanti parchi nazionali ci sono in Italia? I parchi nazionali italiani sono 25, ai quali si affiancano le infinite zone verdi che ammantano la penisola.

Ma quali sono i parchi nazionali italiani più importanti, da non perdere per niente al mondo?

Parchi nazionali in Italia: i dieci più suggestivi!

Andiamo alla scoperta dei parchi nazionali in Italia più suggestivi, per un forest bathing virtuale, da nord a sud Italia!

Parco Nazionale Gran Paradiso

Al primo posto dell’elenco dei parchi nazionali italiani abbiamo senz’altro il Parco Nazionale Gran Paradiso, il primo a essere istituito nel nostro paese nel lontano 1922.

Esso si estende tra Piemonte e Valle d’Aosta su una superficie di circa 70.000 ettari, un territorio davvero vasto che accoglie numerose varietà di paesaggio, diversi ecosistemi e molte specie vegetali e animali. Il Gran Paradiso è la cima più elevata con i suoi 4.061 m s.l.m. e dal fondovalle alle vette il paesaggio alterna praterie, boschi, alpeggi e ghiacciai mozzafiato.

Il simbolo della riserva naturale è lo stambecco, elegante animale attorno alla cui conservazione ruota la storia dell’intero Parco.

Parco Nazionale del Gargano

Facendo un salto a sud, un parco nazionale italiano da non perdere c’è senza dubbio anche il Parco Nazionale del Gargano, situato a nord-ovest della regione Puglia proprio nel punto della costa denominato anche “lo sperone d’Italia”.

Considerata un vero gioiello di biodiversità, questa zona della penisola racchiude ecosistemi molto differenti tra loro e offre rifugio a una flora e a una fauna decisamente eterogenea.

Con un’estensione di oltre 118.000 ettari, il territorio del parco ingloba sia i verdi rilievi delle zone più interne, sia la fascia costiera, comprendendo anche le spettacolari Isole Tremiti, un paradiso assolutamente da esplorare.

Parco Nazionale dello Stelvio

Sono invece la Lombardia e il Trentino-Alto Adige a dividersi i più di 130.000 ettari del Parco Nazionale dello Stelvio: istituito nel 1935, si colloca anch’esso tra i parchi più storici d’Italia e ha l’onore di includere anche il meraviglioso gruppo montuoso dell’Ortles-Cevedale.

Qui è possibile fare lunghissime passeggiate, grazie alla rete di sentieri adatti a tutte le età a tutti i livelli di preparazione, che permettono di andare alla scoperta di una fauna sorprendente: aquile reali, gipeti, marmotte, stambecchi, lepri e cervi sono solo alcuni degli affascinanti animali di questo parco nazionale italiano.

Parco Nazionale delle Cinque Terre

Il Parco Nazionale delle Cinque Terre è tra i più piccoli d’Italia, con i suoi 3.860 ettari di estensione, ma anche uno dei più graziosi e certamente meritevole di entrare nell’elenco dei parchi nazionali d’Italia da non perdere. Si trova in provincia di La Spezia, in Liguria e dal 1999 è stato inserito nel Patrimonio Mondiale UNESCO.

Qui i territori naturali si fondono magistralmente al paesaggio modellato dall’uomo, fatto di terrazzamenti, piccoli paesini pittoreschi, sentieri e muretti a secco. Oltre ad ammirare il meraviglioso panorama è possibile per i visitatori del parco immergersi nel clima rilassante dei suoi cinque suggestivi borghi liguri: Manarola, Riomaggiore, Vernazza, Corniglia e Monterosso.

Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise

Fin dal Regio Decreto del 1923, questa zona compresa tra le province di Frosinone, L’Aquila e Isernia è stato un’area protetta e incontaminata. Comprende nel suo perimetro il territorio dei Monti Marsicani e offre una spettacolare varietà paesaggistica, con i caratteristici scenari degli Appennini, zone lacustri, fiumi, cascate e boschi di faggio.

Qui non è raro incontrare specie animali straordinarie, come l’orso marsicano o il lupo, ma anche camosci e molti altri esemplari difficili da avvistare in altre zone della penisola. Originale, inoltre, la presenza di 24 borghi che punteggiano il verde del parco e permettono di unire un bagno di natura con una full immersion tra cultura e tradizioni.

Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi

Tra i principali parchi nazionali italiani c’è anche il Parco delle Dolomiti Bellunesi, in Veneto, istituito nel 1988 e comprendente porzioni di territorio della provincia di Belluno.

A caratterizzare i circa 15.000 ettari di questo parco sono la presenza di numerosi corsi d’acqua e la sua tipicità geologica, con formazioni carsiche e imponenti caverne lunghe e profonde. Quest’importante parco nazionale è un’oasi per molte specie avifaunistiche, ma anche per una ricca flora, che rende l’habitat del parco davvero unico e meritevole di protezione.

Percorrendo i sentieri del bellunese a piedi, a cavallo o in bicicletta è possibile andare alla scoperta di alcune delle vette più ammalianti delle Dolomiti, Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 2009.

Parco Nazionale dell'Asinara

L’Asinara è una delle isole che costellano le coste della Sardegna ed è meravigliosamente disabitata.

Un tempo adibita a carcere di massima sicurezza, oggi l’Asinara è visitabile ed è un luogo paradisiaco per tutti gli amanti del trekking e delle escursioni: l’isola è infatti sia un parco naturale che un’area marina protetta, grazie all’unicità e alla preziosità dei suoi ecosistemi.

Per visitare l’isola è possibile sia percorrerla a piedi, che organizzare tour in mountain bike e in jeep: consigliatissimo è anche osservarla dal mare, con un’escursione guidata in barca o un tour in canoa.

I piccoli asinelli bianchi che vivono qui fanno sempre la felicità dei bambini, ma riescono a conquistare anche il cuore gli adulti.

Parco Nazionale del Pollino

Anche il Parco Nazionale del Pollino si trova a cavallo tra due regioni, la Basilicata e la Calabria. Questo enorme territorio protetto occupa un’area di ben 192.565 ettari ed il più grande parco nazionale italiano. Quest’area accoglie alcune tra le vette più alte del sud della penisola: ad esempio l’omonimo Massiccio del Pollino che, con i suoi 2.248 m s.l.m., è perfetto sia per escursioni estive che per attività invernali sulla neve.

Il parco include numerose rare specie vegetali e guarda a ovest sul Mar Tirreno, mentre a est si affaccia sullo Ionio. Sono avvistabili qui molti esemplari emozionanti della fauna italiana, come l’aquila reale, il capriolo, il lupo, la volpe, ma anche il riccio, la lontra, la lepre, il gufo o il raro picchio nero.

Paro Nazionale del Circeo

È sulla costa tirrenica del Lazio un altro dei parchi nazionali italiani da non perdere assolutamente. Il Parco Nazionale del Circeo si estende tra Terracina e Anzio fu istituito nel 1934, collocandosi tra i parchi più longevi dello stivale.

Il suo nome deriva dall’omonimo promontorio del Circeo ed è considerato uno dei luoghi dalla più vasta e affascinante biodiversità d’Italia. Perfetto per gite a piedi o in bicicletta, è apprezzato sia dagli escursionisti esperti che dalle famiglie con bambini, grazie ai suoi sentieri adatti a tutti e alle sue numerose aree verdi perfette per soste nella natura.

Non è raro qui fare incontri ravvicinati con i cinghiali che, specialmente in autunno, si lasciano avvistare tra gli alberi: imperdibile!

Parco Nazionale del Cilento

Si trova invece in provincia di Salerno, il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Adriano e Alburni, il primo parco italiano a entrare nella rete Europea e Mondiale dei Geoparchi UNESCO nel 2010. Ad oggi, è anche Patrimonio dell’Umanità UNESCO con i siti archeologici di Paestum e Velia e la Certosa di Padula.

Il suo territorio occupa 36.000 ettari ed è il regno incontaminato di numerose specie avifaunistiche di interesse, nonché sede di habitat differenti che permettono la crescita indisturbata di molte rarità floristiche. Le aree marine protette del parco inoltre accolgono le tartarughe marine che migrano sulla costa cilentina: uno spettacolo indimenticabile!

Potrebbe interessarti anche

Le 15 cascate più belle d’Italia

I luoghi più suggestivi, dove acqua e natura creano scenari…

Raccolta delle castagne in Italia

Dove raccogliere le castagne regione per regione

Foliage, dove ammirarlo in Italia

Alla scoperta dei luoghi migliori per ammirare la magia dei…