Trascorrere qualche giorno in vetta è uno dei passatempi più amati dalle famiglie, che adorano staccare la spina e rifugiarsi nei numerosi piccoli paradisi naturali che la penisola italiana offre, per vivere emozioni a stretto contatto con la natura. Delle rilassanti vacanze in montagna in Veneto sono ciò che ci vuole per ricaricarsi e rappresentano anche la soluzione ideale per offrire ai più piccoli un soggiorno su misura, per soddisfare la loro curiosità e voglia di divertirsi.

Gli ambienti di montagna sono infatti un vero museo a cielo aperto che riesce a coinvolgere i bambini e portarli a scoprire scenari meravigliosi, ricchi di specie vegetali e animali decisamente affascinanti. Ma dove andare in montagna in Veneto con i bimbi? La scelta è ampia e soddisfa qualunque esigenza: i sentieri della regione guidano infatti verso alcuni dei paesaggi più fiabeschi d’Italia, uno su tutti quello delle Dolomiti Venete, imperdibile patrimonio naturale.

Ogni periodo dell’anno è perfetto per godersi una vacanza in montagna in Veneto: se d’estate a farla da protagonisti sono verdi pascoli, vette maestose e laghetti montani, d’inverno i comprensori della regione aprono le loro porte e consentono di godersi magici momenti sulla neve e l’accoglienza delle migliori strutture ricettive in quota. Ecco qualche suggerimento sulle destinazioni venete più ambite dalle famiglie in viaggio.

Le Dolomiti Bellunesi

La provincia di Belluno ha la fortuna di accogliere nei suoi confini le ammalianti cime delle Dolomiti, tra i luoghi più attraenti della montagna del Veneto per i bambini. I panorami qui sono a dir poco scenografici e l’offerta turistica è pensata apposta per intrattenere anche i più piccini.

Custode dei più incantevoli segreti della natura è il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi che, con una superficie di oltre 31.000 ettari., propone infiniti percorsi di trekking adatti ad ogni livello di difficoltà, oltre che musei, attività didattiche, esposizioni e un’invidiabile varietà di flora e fauna locali. Qui genitori e piccoli esploratori possono dedicarsi a lunghe camminate nella natura incontaminata, anche attraverso sentieri tematici che portano alla scoperta della storia e delle tradizioni secolari del territorio.

La Val di Zoldo è una delle aree che hanno una parte del loro territorio all’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi: si tratta di una delle mete più ambite dai genitori, poiché offre ai più piccini un palinsesto incredibilmente ricco di iniziative studiate proprio pensando a loro. Qui, infatti, i bimbi possono partecipare a numerose attività ricreative, organizzate dalla Pro Loco della zona in collaborazione con gli operatori turistici locali: possono ad esempio dedicarsi a passeggiate a cavallo, avventurose arrampicate o cacce al tesoro, ma anche alla scoperta dei segreti della produzione del formaggio di malga o del miele. Oppure possono addentrarsi nelle foreste montane alla ricerca di gnomi e folletti, o imparare a mungere una mucca proprio come si faceva una volta.

Innumerevoli in questi territori anche gli itinerari family friendly, percorribili senza problemi con bimbi piccoli e passeggini. Chi viaggia invece con ragazzini più grandi, può godere dell’ampia scelta di sport outdoor, come l’arrampicata tra le cime del Gruppo della Schiara o il mountain biking: adrenalina garantita.

Cortina d'Ampezzo

Definita la “regina delle Dolomiti”, Cortina d’Ampezzo sorge nel cuore di questo straordinario Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO. Cortina, cuore pulsante delle Dolomiti Ampezzane, offre ai suoi visitatori un mix perfetto di relax, attività all’aria aperta e accoglienza su misura di bambino.

Il Parco Naturale Regionale delle Dolomiti d’Ampezzo è un’area protetta di 11.200 ettari nella quale si snodano itinerari per tutti i gusti, tutte le età e tutti i gradi di preparazione. La biodiversità presente in queste zone d’Italia è qualcosa di assolutamente imperdibile e non manca di lasciare senza parole sia i grandi che i più piccini. Le passeggiate in montagna qui scorrono su sentieri di ogni lunghezza e pendenza e scegliere quello perfetto per sé è davvero semplicissimo.

Cortina d’Ampezzo è circondata da diverse cime che superano i 3.000 metri s.l.m., come il Monte Cristallo o il massiccio montuoso delle Tofane, nonché da luoghi dalla bellezza incantevole, come le Cinque Torri, destinazione gettonata per facili escursioni baby friendly e mozzafiato.

Tra le passeggiate in montagna in Veneto più frequentate c’è quella che porta alle Cascate di Fanes e che scorre lungo il corso del Ru de Fanes, tra pannelli didattici, piccoli canyon e scorci di rara bellezza. Spingersi verso il Passo Giau poi porta a raggiungere punti panoramici sorprendenti, dove pascoli verdissimi si trovano circondati da vette imponenti ed è possibile osservare placide mucche al pascolo e, con un po’ di fortuna, qualche simpatica marmotta.

Con la funivia del Lagazuoi è poi possibile raggiungere il celebre Rifugio Lagazuoi, a 2.752 metri: da qui un sentiero di facile percorrenza porta verso la croce di vetta, a quota 2.778, posta in ricordo le vittime della I Guerra Mondiale. Lo spettacolo che di gode da lassù è qualcosa di decisamente imperdibile, capace di incantare escursionisti di ogni età.

Inoltre, una delle vie di montagna più apprezzate qui è l’Alta Via delle Dolomiti n.1, che collega il Lago di Braies, in Alta Pusteria (BZ), fino a Belluno. Proprio in questa zona di confine tra Trentino-Alto Adige e Veneto si trovano le Tre Cime di Lavaredo, tra le vette più spettacolari di tutte le Dolomiti e tra le più rinomate nel mondo dell’alpinismo.

La Lunga Via delle Dolomiti

Le passeggiate in montagna in Veneto possono essere affrontate anche sulle due ruote, grazie alla Ciclabile delle Dolomiti, un itinerario ciclabile che collega Dobbiaco a Calalzo di Cadore: segue il percorso dell’ex ferrovia e passa da graziosi centri montani quali Cortina d’Ampezzo, Pieve di Cadore e San Vito di Cadore.

L’itinerario non è mai troppo impegnativo, grazie alle pendenze non eccessive e scorre per la maggior parte lontano dalle strade trafficate, proprio nel cuore della natura più rilassante. Organizzare un’escursione qui significa pedalare per chilometri attraverso scenografie naturali idilliache, zone rurali, villaggi di montagna, ponti, gallerie e luoghi carichi di fascino, sempre e comunque osservati dalle vette delle Dolomiti, che si inseguono lungo tutto il percorso e che si affacciano sulle acque di laghi incantevoli e sui molti corsi d’acqua che accompagnano il tour.

L'Altopiano di Asiago

L’Altopiano è apprezzato sia in estate che in inverno: con i suoi mille metri di altitudine e la sua posizione riparata dai venti, è ideale per praticare sport invernali durante la stagione fredda e per cimentarsi in attività outdoor durante l’estate. Chi è alla ricerca di una destinazione di montagna in Veneto perfetta per i bambini, non può che inserire quindi tra le sue opzioni anche i sette comuni dell’Altopiano di Asiago.

Chi raggiunge questa zona in estate può dedicarsi a trekking nel verde alla portata di tutta la famiglia, ma anche ad avventure in sella ad una MTB o a indimenticabili escursioni a cavallo.

Chi invece sceglie di trascorrere qui le vacanze invernali può contare su piste innevate, ma anche su chilometri interminabili di percorsi pensati per lo sci nordico: l’altopiano è considerato un piccolo paradiso per gli amanti di questo sport e gli stessi percorsi sono utilizzabili anche per originali tour con le ciaspole ai piedi.

La Lessinia

Situata per gran parte nella provincia di Verona, la Lessinia è un altro dei luoghi della regione considerati un vero regno per chi pratica sci nordico e sci alpinismo: tra i percorsi più famosi c’è quello della Translessinia, che si allunga per circa 20 chilometri da San Giorgio a Passo Fittanze. In estate la Lessinia si trasforma in uno degli scenari naturali più suggestivi del Veneto, con i suoi scorci bucolici e la sua atmosfera sospesa nel tempo.

Chi ama l’adrenalina della discesa su due ruote, trova qui i trail della Lessinia Legend Run, infiniti chilometri dedicati ai biker, per godersi al contempo la bicicletta e la bellezza del paesaggio, tra faggeti, guglie, contrade storiche e verdeggianti scenografie. Poco distante si trova il Monte Baldo, che si specchia direttamente sulle acque del Lago di Garda dando vita a panorami assolutamente indimenticabili. Da non perdere qui la funivia Malcesine-Monte Baldo, dotata di cabine rotanti a 360°.

L'inverno sulle montagne del Veneto

Le vette del Veneto sono una meta perfetta anche per chi vuole programmare settimane bianche all’insegna delle discese sulla neve e dell’accoglienza tipica della regione.

Cosa vedere in montagna in Veneto, in inverno? Accessibile dai monti veneti è uno dei caroselli di piste da sci più grande d’Italia, il Dolomiti Superski: sono 12 le zone sciistiche comprese, con un totale di 1.200 chilometri di piste percorribili da sciatori e snowboarder di tutte le età. Tra i comprensori più amati ci sono quello di Cortina d’Ampezzo, quello della Marmolada, quello di San Vito di Cadore o anche il Monte Civetta.

Insomma, l’inverno in Veneto riserva sorprese imperdibili. Possibile tra queste vette anche dare sfogo alla voglia di ciaspolate, sci di fondo, nordic ski, discese con bob e slittini e praticare essenzialmente qualsiasi altro sport invernale immaginabile. I bambini qui possono contare anche su valide scuole di sci e piste baby dedicate ai loro primi passi sulla neve, oltre che su divertenti baby park capaci di intrattenerli e farli divertire in sicurezza mentre mamme e papà si godono le loro discese, tra panorami in grado di lasciare letteralmente senza parole.

Potrebbe interessarti anche

Valle Isarco per bambini

Alla scoperta di questa bellissima valle altoatesina con…

Val Senales per bambini

Alla scoperta di questa bellissima valle altoatesina con…

Montagna in Valle d’Aosta per bambini

Idee e mete per una vacanza in montagna con i bambini