I territori dell’Abruzzo sono facilmente raggiungibili da qualunque regione della penisola, grazie alla loro posizione centrale e comoda, affacciata da un lato sulle acque del mare Adriatico. A fungere da punto di attrazione per visitatori e turisti sono qui il clima mite, un’avvolgente cultura votata all’accoglienza e una varietà paesaggistica decisamente entusiasmante.

Se i litorali dell’Abruzzo attirano ogni anno migliaia di famiglie e viaggiatori alla ricerca di acque trasparenti e cittadine da esplorare, l’entroterra offre numerose sorprese: la montagna in Abruzzo è, in una parola, mozzafiato. Disegnata da una fitta rete di percorsi escursionistici, rigogliosa, ricca di ruscelli e cascate, popolata da decine di specie vegetali e da una fauna che promette incontri indimenticabili, per grandi e piccini.

Non solo: sono molti anche i borghi secolari che punteggiano lo scenario, garantendo una vacanza che soddisfa i gusti di chiunque e le esigenze di ogni membro della famiglia. Le strutture tipicamente family-friendly della regione inoltre uniscono modernità e tradizione, per un vero concentrato di bellezza e qualità.

Basta percorrere pochi chilometri dalla costa abruzzese per trovarsi immersi in paesaggi fiabeschi e nel cuore di una natura così emozionante da rendersi indimenticabile. Molti i sentieri su misura di bambino e diversi i parchi naturali da scoprire, in famiglia.

Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga

Se si desidera incontrare la vera montagna dell’Abruzzo non si può escludere questo immenso parco nazionale dal proprio tour. È questo il parco che ospita le imponenti cime del Gran Sasso, dai paesaggi tipicamente lunari e dall’atmosfera incantata: il Corno Grande è la cima più alta di questo massiccio montuoso, con i suoi 2.912 metri s.l.m. ed è un vero paradiso per gli amanti del trekking.

Non distante si trova anche Campo Imperatore, un altopiano denominato spesso anche Piccolo Tibet, luogo sospeso nel tempo e dedicato storicamente al pascolo, alla transumanza e all’attività dei pastori locali che qui ancora portano avanti tradizioni millenarie. Molti qui i piccoli laghetti, che regalano a questo luogo surreale graziosi specchi in cui la natura si può riflettere, creando suggestioni sempre nuove per i suoi avventori.

Sempre in questa zona, poco più a sud, si trovano anche tre dei borghi più celebri della regione, ossia Castel del Monte, Rocca Calascio e Santo Stefano di Sessanio. Santo Stefano di Sessanio, costruito in pietra calcarea, è un puntino candido nel paesaggio del parco, e fa parte a pieno titolo dei Borghi più belli d’Italia, mentre Castel del Monte è una fortezza del XIII secolo, voluta da Federico II di Svevia e piccolo capolavoro di architettura, nonché una delle ambientazioni del film Ladyhawke.

Protagonista della storica pellicola era anche Rocca Calascio, che sorge invece a un’altezza di 1.464 metri ed è la classica struttura difensiva capace di evocare, nella mente dei più piccini, antiche leggende e il fascino di un mondo fatto di cavalieri e nobili imprese da compiere. Sugli adulti ha esattamente lo stesso appeal e non può che lasciare a bocca aperta per la sua imponenza e il suo perfetto fondersi col paesaggio circostante.

Il Parco della Majella

Sospeso tra un carattere selvaggio e una spiccata spiritualità, il Parco della Majella è un’altra delle attrazioni da non perdere della montagna d’Abruzzo. A caratterizzare il parco sono canyon silenziosi, vaste pianure e infiniti percorsi escursionistici, nonché eremi, chiesette, grotte sacre e splendide abbazie. I bambini non tardano a innamorarsi di questi scenari, anche per via della ricchezza faunistica della Majella.

Icona del parco è il lupo, animale sfuggente e misterioso per antonomasia, che è presente qui insieme a un’ampia varietà di altre specie come il camoscio, il daino, il cervo, il cinghiale, l’aquila reale, il gufo e l’orso bruno marsicano. Il Centro Visita del Lupo di Popoli è il luogo perfetto per godersi incontri ravvicinati con i più curiosi rappresentanti della vita naturale del Parco: gli immensi recinti in cui sono protetti questi preziosi animali offrono ai visitatori la sensazione di osservarli in libertà.

A contribuire alla custodia e alla diffusione di interessanti informazioni didattiche sulla vita nel parco c’è anche l’Area Faunistica dell’Orso Bruno, a Palena, che ha come missione quella di trasmettere un profondo senso di rispetto per la natura e le sue magnifiche creature. Da non perdere per gli amanti della vita all’aria aperta anche la spettacolare Valle dell’Orfento, un’oasi immersa nel silenzio e nella più pura bellezza.

Caratteristici della zona del Parco della Majella sono anche gli eremi, come quello di S. Bartolomeo in Legio, di S. Giovanni all’Orfento o di S. Spirito a Maiella, raggiungibili con avvincenti passeggiate nel verde. Imperdibili sono anche i borghi limitrofi, Sulmona e Pacentro o, più giù, Roccaraso e Pescocostanzo.

Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise

Trascorrere del tempo sulla montagna d’Abruzzo in estate significa senza dubbio visitare anche il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, tra i più celebri in Italia e tra i più gettonati, da residenti e turisti. Fulcro del parco è il centro di Pescasseroli, punto ideale dove sostare per partire poi verso mille avventure nella natura, nonché sede del Centro Visita di Pescasseroli, sempre pronto a fornire informazioni e indicazioni per la visita del Parco. Proprio qui si trovano inoltre “ricoverati” alcuni splendidi esemplari della fauna del Parco, che sono stati trovati feriti o bisognosi di assistenza e che vengono curati nel Parco Faunistico, offrendo ai visitatori uno spaccato della vita naturale locale.

Il parco regala ovviamente l’imbarazzo della scelta in termini di cammini escursionistici e opportunità di trekking e attività outdoor. Tra i tour più apprezzati anche dalle famiglie in viaggio c’è la passeggiata della Riserva Naturale della Camosciara, un facile percorso che conduce, attraverso prati e aree pic nic, verso la Cascata delle Ninfe. Di sicuro interesse per chi ama le vacanze attive anche il Lago di Barrea, poco distante, dove si possono praticare sport acquatici come kayak, canottaggio o windsurf o, semplicemente, godersi il panorama sull’area verde e sul grazioso borgo di Barrea.

Simili attività sono praticabili anche negli altri laghi d’Abruzzo, come il Lago di Scanno o il Lago di Campotosto, che presentano le condizioni climatiche giuste per quelle famiglie che non vogliono perdersi l’occasione di praticare del sano sport all’aria aperta, sulle montagne del territorio abruzzese.

Parco Regionale del Sirente-Velino

Altro parco della regione impossibile da non citare è il Parco Regionale del Sirente-Velino, situato poco a sud de L’Aquila, e ricompreso nella provincia.  La biodiversità del parco è sorprendente e sono migliaia le specie floristiche e faunistiche che qui abitano: tra di esse si trovano anche specie in via di estinzione come il già citato lupo, l’aquila reale e l’orso marsicano.

Il gruppo montuoso Monte Sirente è parte delle attrazioni dell’area naturalistica: la sua cima più alta raggiunge i 2.347 m di quota e ospita nei suoi perimetri anche l’Altopiano delle Rocche e parte di Campo Felice, una famosa località sciistica della zona.

Non lontano si trova anche il Monte Velino, la vetta più alta della catena Sirente-Velino e del gruppo del monte Velino. Da visitare senza dubbio nel parco sono poi le Grotte di Stiffe, delle scenografiche grotte carsiche, che vantano la presenza di favolose stalattiti e stalagmiti, nonché di un fiume che le attraversa, creando anche straordinarie cascate. Uno spettacolo di Madre Natura da non perdere per niente al mondo.

A soddisfare le aspettative della famiglia, ci sono anche qui diversi borghi medievali, come Fontecchio, oppure Aielli, con la sua vista panoramica o Celano con il suo Castello Piccolomini, ma anche Ovindoli, Rocca di Cambio o Pescina.

La montagna in Abruzzo è protagonista di emozioni senza fine e consente a tutta la famiglia di collezionare ricordi assolutamente indelebili nella memoria.

Potrebbe interessarti anche

Appennino Tosco-Emiliano con i bambini

Cosa fare e vedere con i bambini in queste meravigliose…

Montagna in Friuli-Venezia Giulia per bambini

Idee e mete per un soggiorno montano con tutta la famiglia

Montagna in Lombardia per bambini

Idee e mete per una gita in montagna con tutta la famiglia