Folgaria e Lavarone, accompagnate da Luserna e Vigolana, sono le perle di una delle zone delle Dolomiti trentine tra le più spettacolari e assolutamente family friendly: l’Alpe Cimbra. Un territorio che si estende tra ampi pascoli montani, fitti boschi, borghi suggestivi da esplorare e una rete di freschi torrenti e laghi che riflettono alla perfezione lo scenario che li circonda.

Destinazione ideale sia per chi vuole godersi le lunghe giornate estive all’aria aperta, sia per chi desidera trovare un posto dove esprimere la sua voglia di attività outdoor in inverno, Folgaria e Lavarone distano una dall’altra circa 15 chilometri e sorgono entrambe a quote accessibili anche per le famiglie che viaggiano con i bambini piccoli. Sia l’altitudine di Folgaria che quella di Lavarone sono infatti di circa 1.170 metri s.l.m, un fattore che, unito all’accoglienza tipica di queste zone, attrae ogni anno numerose famiglie in cerca di frescura, sport e relax senza limiti.

L’Alpe Cimbra promette infatti un ampio palinsesto di intrattenimento per i più piccoli e riserva ai suoi visitatori un vero bagno di benessere tra paesaggi mozzafiato, tipicità enogastronomiche e tutta l’autenticità della cultura Cimbra, che le comunità locali conservano e tramandano di generazione in generazione.

Cosa fare a Lavarone con i bambini? E cosa vedere a Folgaria per accontentare la loro curiosità e voglia di divertimento? Ecco qualche spunto, tra passeggiate nel verde, parchi gioco e sentieri didattici su misura dei più piccoli.

Il Lago di Lavarone

I percorsi escursionistici dell’Alpe Cimbra sono davvero numerosi e hanno la caratteristica comune di essere ben organizzati, segnalati e categorizzati per distanza, impegno richiesto e livello di difficoltà. I sentieri dedicati al baby trekking sono infiniti e sono tutti facilmente intercettabili grazie sia alla segnaletica in loco, che all’aiuto degli enti turistici locali, che supportano i visitatori in ogni loro esigenza.

Una delle passeggiate più belle, adatte a chi viaggia anche con zaini porta bimbi e passeggini, è quella che porta alla scoperta del Lago di Lavarone, un gioiello dell’Alpe Cimbra, irresistibile grazie alle sue sfumature di verde e blu e, per di più, balneabile. Dopo aver fatto un tour ad anello del lago, a piedi o in sella alle due ruote, le famiglie amano sostare sulle sponde del bacino per rilassarsi o fare dei favolosi pic-nic all’aria aperta.

A disposizione degli avventori ci sono grandi spiazzi verdissimi e anche una spiaggia attrezzata con lettini e ombrelloni e chi vuole osservare la zona da una prospettiva originale può anche noleggiare barche a remi o pedalò e solcare le acque del lago.

Parchi e giardini botanici

A far divertire i bambini, tra Folgaria e Lavarone ci pensano anche i molti parchi del territorio: parchi tematici, parchi gioco e meravigliosi giardini.

Il Parco Palù di Lavarone, ad esempio, è una delle mete imperdibili per chi visita questo angolo di Trentino-Alto Adige con i bimbi: una facile passeggiata prevalentemente pianeggiante porta, infatti, a quest’ampia area gioco dove si trovano attrazioni gratuite per i piccoli esploratori, capanne, skate park e anche un piccolo lago.

A circa 1.610 metri di quota si trova invece il Giardino botanico di Passo Coe, un paradiso verdeggiante all’interno del quale, grazie a laboratori e visite guidate, i bambini possono apprendere moltissime informazioni interessanti circa la vegetazione tipica delle montagne, imparando a distinguere le numerose specie vegetali che popolano i territori dell’Alpe Cimbra e scoprendo la sua particolare geologia.

Molto amato dalle famiglie è anche il Baby Park FliFlick a Fondo Grande, presso il Carosello sciistico di Folgaria, un parco divertimenti dedicato ai bambini dai 3 ai 14 anni di età. Il parco dispone di un’area gioco costellata di gonfiabili e attrazioni su misura e a rendere unica questa attrazione ci pensa anche lo staff di animazione, pronto a far divertire i più piccoli con intrattenimento su misura, laboratori, escursioni, uscite in bici e molte altre attività assolutamente coinvolgenti.

L'Alpe Cimbra a piedi e in MTB

I territori che circondano Lavarone e Folgaria possono essere esplorati sia a piedi, che pedalando in sella a una mountain bike, un’opzione da considerare senza dubbio, specialmente per le famiglie che amano vacanze davvero super attive e sportive. Molti genitori scelgono di portare le proprie biciclette da casa, ma le opportunità di noleggio qui non mancano e sia da Folgaria, che da Lavarone, che dalla minuscola frazione di Costa, partono percorsi dedicati alle MTB, dal grado di difficoltà variabile e adattabile alla preparazione atletica dei membri della famiglia.

Tra i tour più gettonati c’è quello che guida verso l’area protetta del Biotopo di Ecken, a quota 1.250 m. s.l.m. Si tratta di ciò che resta di un antico lago che un tempo disegnava il panorama e che oggi si è trasformato in una torbiera, abitata da numerosi protagonisti animali e vegetali che creano un habitat davvero particolare. Presso il vicino Maso Spilzi, un’affascinante struttura risalente al ‘700, è stato anche organizzato un percorso didattico che illustra tutti i segreti della zona umida e dei biotopi.

Un’ottima idea è anche quella di raggiungere le vette più alte della zona grazie agli impianti di risalita bike friendly di Folgaria e Lavarone, che trasportano le biciclette fino alle destinazioni desiderate in quota e consentono di partire proprio dai punti più panoramici dell’Alpe Cimbra per discese mozzafiato e super adrenaliniche.

Sentieri tematici

Sull’Alpe Cimbra sono davvero molti i sentieri studiati per fare la felicità dei piccoli ospiti e molti di loro sono percorsi tematici che mirano a stimolare la fantasia dei più piccini.

Sarebbe un vero peccato, ad esempio, perdersi il Sentiero dell’Immaginario, un tour che vede come leitmotiv il tema delle fiabe e che si snoda tra i boschi della zona di Luserna, tra curiose opere d’arte in legno e pannelli che illustrano le favole della cultura cimbra, ricche di orsi, draghi e leggende.

Interessante è anche il sentiero Il Respiro degli Alberi, che parte poco distante da Lavarone: pochi chilometri di cammino dal facile dislivello e affrontabile anche in bicicletta, che ha come protagonisti gli alberi e la loro magia e che regala all’arrivo una vista straordinaria sul Lago di Caldonazzo.

Da non perdere anche il Sentiero delle Sorgenti, un cammino tematico che tocca le più belle sorgenti della zona e che si presenta leggermente più impegnativo da affrontare, ma al certamente da segnare in agenda, soprattutto per chi viaggia con bambini un po’ più grandicelli e autonomi.

Ma sono assolutamente da considerare anche il Sentiero dell’Acqua, il percorso nel Parco Fluviale del Torrente Centa, il Sentiero dell’Orso, il Sentiero della Fauna e il cammino della Forra del Lupo, un sentiero scavato tra pareti rocciose che attraversa feritoie, trincee, vecchi camminamenti, gallerie e caverne e si affaccia su pendii che lasciano con il fiato sospeso.

Conoscere la cultura locale

Il trascorrere del tempo sull’Alpe Cimbra è scandito anche dalle tradizioni e dalle produzioni tipiche locali che segnano le stagioni dell’anno. Una gita tra antiche fattorie e malghe genuine è quello che ci vuole per gustarsi non solo i sapori del territorio di Folgaria e Lavarone, ma anche le sue forti radici culturali.

Sono proprio questi i luoghi giusti da visitare se si vuole scoprire come si munge una mucca, come si fa il formaggio e come nascono i più squisiti prodotti della tavola montana. Tra le fattorie didattiche più apprezzate ci sono l’Azienda Agricola Soto al Croz di Lavarone e quella del Maso Guez, in località San Sebastiano.

La prima è un’azienda agricola a conduzione familiare dove si allevano animali da fattoria e si produce latte e dove vengono organizzati percorsi didattici per le famiglie in visita, nonché per scolaresche e gruppi di bambini e ragazzi: delle vere full immersion nella cultura tradizionale e nei lavori di campagna più antichi e affascinanti.

Al Maso Guez invece i piccoli visitatori possono vivere esperienze uniche a stretto contatto con gli animali che lo popolano, tra cui deliziose caprette nane che abitano qui e pascolano spensierate nei prati, seguendo i turisti nelle loro esplorazioni.

Curioso e didattico è anche il Museo del Miele, dove i bambini possono avere tutte le informazioni che desiderano sull’affascinante universo delle api, osservare le arnie e l’operosità delle loro piccole protagoniste e capire l’importanza di questi animali per gli equilibri naturali. Ovviamente, viene mostrato qui com’è prodotti il miele, ed è possibile sia gustarlo che acquistarne un po’, per portare a casa con sé un dolcissimo ricordo.

L'inverno sull'Alpe Cimbra

I centri di Folgaria e di Lavarone sono anche delle ottime basi di partenza per vacanze invernali all’insegna di accoglienza, piste e sport sulla neve. Scegliere come base per la propria settimana bianca il centro storico di Lavarone o quello degli altri nuclei storici dell’Alpe Cimbra significa godere di architetture uniche, ristoranti, opportunità di shopping nelle numerose botteghe artigianali e strutture ricettive eccellenti, che sanno come intrattenere i bambini con attività su misura per loro in ogni stagione.

A regalare alle famiglie soggiorni da sogno ci pensa poi la Skiarea Alpe Cimbra, un comprensorio che propone oltre 100 chilometri di piste tra Folgaria e Lavarone e che offre, oltre che discese per tutti i gusti, anche l’opportunità di sciare o fare snowboard accompagnati dagli scenari straordinari delle maestose cime che abbracciano l’Alpe Cimbra.

Oltre a piste baby e scuole di sci dove i piccoli sportivi possono muovere i loro primi passi, i genitori possono contare qui anche su altre opportunità di svago, come i baby park o le piste per i bob, nonché cogliere l’occasione di cimentarsi in sport invernali alternativi come tour con le ciaspole, snow bike, sci nordico, sci alpinismo, pattinaggio, sleddog, tubing, sci di fondo, nordic walking e passeggiate a cavallo sulla neve.

Folgaria, Lavarone e gli altri centri dell’Alpe Cimbra sono insomma un paradiso montano, alla portata di tutti.

Potrebbe interessarti anche

Val di Fiemme con bambini in inverno

Scopri cosa fare con i bambini in Val di Fiemme durante la…

Val Rendena con i bambini a dicembre

Scopri la magia del Natale in Val Rendena: ecco cosa fare…

Cosa fare in Veneto con i bambini in inverno

Scopri cosa fare in inverno a Folgaria e Lavarone, dallo…