Parlare di Alto Adige ispira fin da subito percorsi nel verde e passeggiate tra le vette, giornate sulla neve, sapori prelibati e un’accoglienza perfetta. La Valle Isarco è una tra le valli più frequentate della regione e racchiude nei suoi confini tutta la bellezza che ci si aspetta da questi territori. La Valle si allunga per circa 80 chilometri dalla sorgente dell’omonimo fiume Isarco al Brennero fino al punto in cui l’Isarco confluisce nell’Adige nei pressi di Bolzano.

Destinazione ideale per chi ama le vacanze tra sport all’aria aperta e immenso relax nella natura, la Valle Isarco è sempre pronta ad ospitare le famiglie che desiderano soggiornare tra i suoi panorami e offre loro strutture ricettive su misura e un intrattenimento pensato ad hoc per conquistare anche i più piccoli turisti.

I due centri abitati che fungono da cuore della valle sono Vipiteno, nella parte settentrionale, e Bressanone, una trentina di chilometri più a sud. A caratterizzare gli scenari della valle sono i sentieri escursionistici, che si diramano in ogni direzione e consentono di esplorare ogni angolo di questi paesaggi montani, camminando, a seconda delle stagioni, tra prati fioriti, ricchi castagneti, o cime innevate e silenziose.

Trascorrere le vacanze in Valle Isarco significa contare su comfort, relax e puro divertimento, 365 giorni all’anno, per grandi e piccoli viaggiatori. Cosa fare e vedere quindi in Valle Isarco con i bambini? 

Escursioni in Valle Isarco

La Valle Isarco è anche conosciuta come “valle dei sentieri”: un nome un programma, che fa subito entusiasmare gli amanti del trekking nella natura. I percorsi della valle sono in effetti davvero numerosi e accontentano i gusti degli escursionisti di ogni età e preparazione atletica.  Qui convivono tra di loro diverse varietà di habitat e si ha la possibilità di scegliere tra camminate più avventurose, escursioni alla ricerca di malghe e tradizioni o sentieri super panoramici.

I trekking adatti alle famiglie sono tantissimi, ma tra i più gettonati c’è senza dubbio il percorso Dolomieu, anche detto il sentiero delle sei malghe, dedicato al geologo Deodat de Dolomieu. Partendo dalla stazione in cima al Monte Cavallo, il percorso scorre lungo la Val di Fleres e permette di passeggiare per lunghe ore senza affrontare troppi dislivelli o difficoltà tecniche, ma incontrando alcune delle zone più suggestive della zona, nonché pannelli didattici che illustrano la flora e la fauna locali e alcune delle malghe imperdibili della valle, come la malga Ladurner, la Kuhalm e la malga Allriss. È possibile assaggiare qui il celebre Graukase o formaggio grigio, prodotto con latte acido e noto per essere il formaggio più magro al mondo.

Imperdibile è anche il Sentiero delle Castagne, che porta da Varna fino a Castel Roncolo, non lontano da Bolzano, attraversando per oltre 60 chilometri scenografie ovviamente consigliatissime in autunno, per godersi i maestosi castagneti della zona, ma perfetta anche per gite estive o primaverili.

Ideali per giornate outdoor con i bambini sono anche il giro panoramico della Valmigna, i tour dei laghi montani della zona, come il lago balneabile di Luson o il lago di Varna, le visite delle miniere o l’escursione delle Cascate di Stanghe, che lascia sempre i più piccini a bocca aperta per via delle sue strette gole e dell’impetuosità delle cascate che lo caratterizzano.

Non mancano in Valle Isarco anche i castelli all’interno dei quali fantasticare su antiche vicende di re, regine e cavalieri: ad esempio il Castel Wolfsthurn, il Castello di Rodengo o il Castel Trostburg.

Parchi Avventura e aree gioco: divertimento assicurato

Sono numerosi i parchi che la Valle Isarco dedica ai suoi piccoli ospiti, per farli divertire nella più totale spensieratezza. A metà strada tra un sentiero escursionistico e un vero parco giochi è ad esempio il Woody Walk sulla Plose una delle attrazioni più note ai genitori in vacanza qui.

Si tratta di una passeggiata lunga circa 5 chilometri, accessibile anche con passeggini, che è un vero concentrato di divertimento pensato per i bimbi e che comprende una serie di attrazioni irresistibili, come zattere per traghettare il fiume, alberi da scalare, il “telefono della foresta” o curiosi giochi d’acqua. Un sentiero che promette ore indimenticabili da trascorrere in famiglia.

Particolarmente apprezzati dai giovani viaggiatori sono anche il MondoAvventuraMontagna, a Racines, e il Parco Avventura Funes, situato in Val di Funes circondato dalle vette delle Odle. I suoi percorsi adrenalinici scorrono tra piattaforme sospese, ponti in quota, e ziplines che i più piccoli si divertono sempre ad affrontare con coraggio.

Le discese in Mountaincarts sono un’altra delle attrazioni da non perdere, specialmente se si viaggia in Valle Isarco con ragazzini un po’ più grandicelli. Si trovano sia nel comprensorio di Ladurns che sulla Plose e sono mezzi a tre ruote, senza motore ed ecologici con i quali si può scendere a tutta velocità dai pendii delle montagne.

Chi ama gli sport originali, può poi cimentarsi nel Mountain Disc Golf, a Monte Cavallo, un interessante mix tra il golf e il gioco del frisbee: per i bambini è un’idea davvero particolare per trascorrere qualche ora di relax in compagnia di mamma e papà.

La ciclabile Brennero-Bolzano

Non poteva certo mancare in una regione montana così ricca di opportunità una lunga pista ciclabile, per gli appassionati delle due ruote. La ciclabile della Valle Isarco è lunga quasi 100 chilometri e collega il Brennero a Bolzano attraverso ciclovie ben attrezzate e segnalate che si snodano tra i migliori panorami dell’Alto Adige. 

La ciclabile percorre il tracciato della vecchia ferrovia del Brennero e incontra lungo il suo percorso borghi montani, laghi, castagneti, castelli, abbazie e immensi boschi. Adatto a tutta la famiglia, un tour lungo questa ciclabile non può che essere inserito in un itinerario in Valle Isarco e farà la felicità di adulti e bambini.

I paesi della Valle

I paesi principali della valle meritano tutti una visita, poiché sono dei veri scrigni di storia, arte e cultura. Bressanone, ad esempio, consente una full immersion nel passato della valle, tra chiese e architetture degne di nota che riescono a incuriosire anche i più giovani visitatori, specialmente se si sceglie di visitarla accompagnati dalle guide esperte del territorio che riescono sempre a trovare il modo giusto di coinvolgere anche i piccoli turisti.

Anche Vipiteno, quasi al confine con l’Austria, merita indubbiamente una visita. Il suo centro storico è uno tra i più pittoreschi dell’intera penisola e offre casette colorate, negozi, piazze storiche e ristorantini tipici dove sostare per deliziare il palato. Da non lasciarsi sfuggire, a Vipiteno, è anche una visita guidata alla sua Latteria, dove i bambini (e non solo) possono scoprire tutto sulla produzione dello yogurt e godersi, ovviamente, deliziose degustazioni.

Inverno in Valle Isarco

L’inverno in Valle Isarco è una fonte di emozioni senza fine per chi ama la neve. Le famiglie sono le benvenute qui anche in inverno e possono contare su una miriade di opportunità. Sono diverse le aree sciistiche accessibili dalla valle, come il comprensorio Ladurns-Colle Isarco, quello di Monte Cavallo – Vipiteno, quello di Racines-Giovo, la Plose a Bressanone e il Gitschberg Jochtal – Rio di Pusteria.

Oltre che lanciarsi in spericolate discese in sci o snowboard, qui piccoli e adulti possono fare lezioni per muovere i primi passi sulla neve o semplicemente dedicarsi a piccole avventure in slittino. Ma anche godersi escursioni nel candore dei panorami innevati o pattinare sul ghiaccio. 

Sotto Natale poi queste zone montane si dipingono di pura magia, grazie ai mercatini natalizi di Bressanone e di Vipiteno, tra i più apprezzati d’Italia e tra i più belli di tutto il Trentino-Alto Adige: un vero concentrato di tradizioni, artigianalità, luci, sapori e profumi tipici che lascia sempre incantati.

Potrebbe interessarti anche

Appennino Tosco-Emiliano con i bambini

Cosa fare e vedere con i bambini in queste meravigliose…

Montagna in Friuli-Venezia Giulia per bambini

Idee e mete per un soggiorno montano con tutta la famiglia

Montagna in Lombardia per bambini

Idee e mete per una gita in montagna con tutta la famiglia