Pisa è una delle destinazioni preferite da chi si muove con i bambini: il suo centro a misura d’uomo e i suoi bizzarri monumenti sono lo scenario perfetto sia per una gita di un giorno che per un weekend o una vacanza all’insegna dell’arte e della scoperta. Cosa vedere a Pisa con i bambini? Ecco qualche spunto e ispirazione per costruire l’itinerario perfetto alla scoperta della città con la torre pendente.

Cosa fare a Pisa con i bambini

Il nucleo della città di Pisa è contenuto e accogliente, oltre che essere prevalentemente pianeggiante. Ciò lo rende adatto a lunghe passeggiate a piedi, anche in compagnia dei bimbi più piccoli o dei passeggini. I vicoli della città riescono a catturare senza sforzo l’attenzione di chiunque, incantando con i loro scorci caratteristici, le loro pavimentazioni in sasso, gli eleganti porticati e le ampie piazze sempre brulicanti di turisti impegnati ad assaporare l’aria tipica della città.

Piazza dei Cavalieri è una delle più importanti della città: su questo slargo si affacciano alcuni dei palazzi più straordinari della zona, come il Palazzo del Consiglio dei Dodici, la Chiesa di San Rocco, il Palazzo dell’Orologio e il Palazzo della Carovana che, dal XIX secolo è la sede principale della Scuola Normale Superiore di Pisa. Camminando a zonzo per le strade di Pisa con i bambini si incontra anche Borgo Stretto, tra gli angoli più caratteristici di questa perla di fascino Toscana, dove si inseguono botteghe, negozi e locali tipici.

Pisa: le attrazioni per bambini

Cosa vedere a Pisa in un giorno con i bambini? L’itinerario in città non può che iniziare da Piazza dei Miracoli: il suo nome originario è in realtà Piazza Duomo, ma fu D’Annunzio a definire “miracoli” i monumenti che la popolano, conducendo alla denominazione ormai entrata nel linguaggio comune.

È proprio su questo spettacolare paesaggio pisano, oggi Patrimonio dell’Umanità UNESCO, che si trova la celeberrima Torre Pendente, attorniata da monumenti altrettanto sorprendenti, come la Cattedrale di Santa Maria Assunta, il Battistero dedicato a San Giovanni Battista, il Campo Santo Monumentale.

Ammirare la zona per la prima volta è un’esperienza che riesce a lasciare a bocca aperta anche i più piccini. Protagonista della visita è poi la fantasia: a Pisa i bimbi si divertono sempre a dare le più curiose spiegazioni del perché la Torre sia “storta” e potrebbero passare ore a osservarla nella sua posizione di equilibrio apparentemente precario.

Qui, tra creatività e informazioni utili per capire il mondo, i bambini possono scoprire i reali problemi ingegneristici avvenuti in fase di costruzione dell’edificio e, se hanno più di 8 anni, si divertiranno sicuramente a salire i quasi 300 scalini interni della torre per raggiungerne la cima. Poco distante da Piazza dei Miracoli si trova inoltre un grazioso Orto Botanico, tra i più antichi al mondo e tappa perfetta per una piccola immersione nel verde.

Le famiglie in viaggio a Pisa con i bambini amano anche dedicarsi a rilassanti passeggiate sui Lungarni della città, ossia gli argini del fiume Arno che la attraversa. Il Ponte di Mezzo è l’attraversamento più famoso che scorre sopra il fiume, mentre tra i lungarni più apprezzati ci sono quello Mediceo, con il Palazzo dei Medici e la Chiesa di San Matteo, ma anche il Lungarno Gambacorti che fa da sfondo alla bellissima Chiesa gotica di Santa Maria della Spina.

Bambini e ragazzi non possono perdersi nemmeno una camminata sulle Mura di Pisa, la lunga fortificazione che lambiva la città oggi percorribile per circa 3 chilometri: osservare il mondo dai loro 11 metri di altezza resterà uno dei ricordi più belli del viaggio.

Pisa: i musei per bambini

Cosa vedere a Pisa con i bambini per offrire loro un’esperienza a metà tra il divertimento e l’apprendimento? Tra i luoghi da non perdere c’è senza dubbio il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa: con le sue sezioni dedicate a dinosauri, zoologia, paleontologia, evoluzione dell’uomo, minerali e percorsi sensoriali riesce sempre a conquistare l’interesse dei piccoli appassionati di scienza. Il Museo organizza spesso anche iniziative ad hoc per i più piccoli e visite guidate. Per gli appassionati di street art poi non si può di certo perdere il “museo a cielo aperto” che si trova tra le vie di Pisa. Qui l’artista Keith Haring ha realizzato un enorme murales di 180 metri quadrati, chiamato “Tutto Mondo” e dedicato al tema della pace: lo si può trovare sulla parete della Chiesa di Sant’Antonio Abate ed è un’imperdibile esplosione di colori, forme ed emozioni.

Lungarno-Pisa-Toscana
Lungarno

Dove mangiare a Pisa con i bambini

Una delle migliori idee per mangiare a Pisa con i bambini mentre si è intenti a esplorare ogni angolo della città è buttarsi sullo street food o perdersi tra le vie periferiche della città o gli argini del fiume per scovare qualche localino più tradizionale. Uno dei poli di incontro più amati sia dai turisti che dagli abitanti della città è Gusto Giusto, che prepara eccellenti panini capaci di accontentare davvero tutti i gusti.

L’alternativa per mangiare a Pisa con i bambini è sedersi ai tavoli di una delle numerose trattorie tipiche che punteggiano la città per assaggiare qualcuno dei piatti tradizionali della zona: da non perdere la farinata di ceci, la schiacciata o la nota ribollita toscana. Ma anche la pappa al pomodoro, la trippa alla pisana, lo stoccafisso, i cantucci col vin santo o la deliziosa torta coi bischeri.

Dove dormire a Pisa con i bambini

Per trascorrere la notte in famiglia, Pisa offre davvero numerose soluzioni. Per godersi senza troppi spostamenti qualche escursione serale e ammirare una città magica in versione notturna una buona idea può essere quella di soggiornare nelle aree centrali, dove si trovano molti hotel ideali per le famiglie, che offrono stanze quadruple, servizi per bebè e il comfort necessario ai genitori in viaggio con i loro piccoli.

Ma potrebbe essere interessante anche optare per un agriturismo appena fuori città, per entrare in contatto con l’atmosfera tipica della splendida campagna toscana e assaggiare magari qualche prodotto home made e qualche sorso di buon vino autoctono. Queste strutture offrono spesso anche ampi giardini dove i bambini possono giocare, piscine e ampi appartamenti decisamente baby friendly.

Dintorni di Pisa con bambini

Se si hanno a disposizione più giorni, magari perché si è deciso di organizzare un bel weekend a Pisa con i bambini, si può scegliere di visitare anche i dintorni della città, muovendosi ad esempio verso una delle numerose altre località raggiungibili con brevi tratte in auto, come ad esempio Lucca o Montecatini Terme.

Nei dintorni di Pisa con i bambini è anche possibile arrivare in breve tempo sulla costa toscana, per fare un salto a Viareggio o a Livorno. Sempre affacciato sulle acque del Mediterraneo è anche il Parco Regionale Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli, dove ci si può rilassare tra passeggiate a piedi, a cavallo o in bici e, in estate, arrivare anche a tuffarsi nel mare per un bagno rinfrescante.

Chi vuole prendere il meglio di Pisa e dintorni con i bambini non può perdersi per niente al mondo il Parco Divertimenti Piccolo Mondo, un’area tematica ricca di attrazioni emozionanti e perfetta per una gita da condividere in famiglia tra go-kart, trenini panoramici, trampolini e piscine con elettrizzanti scivoli acquatici.

 

Grazie a questa mini-guida di Pisa per i bambini, sarà possibile pianificare un tour che lascerà incredibilmente soddisfatti mamme, papà e piccoli turisti!

Potrebbe interessarti anche

Terme naturali in Italia: le migliori sorgenti termali libere e gratuite della penisola

Le migliori terme naturali d’Italia e non solo: scopri i…

Migliori parchi divertimento in Italia

Quali sono i migliori parchi divertimento italiani? Scopri…

Terme di Saturnia e Cascate del Mulino: informazioni, aperture e prezzi

Scopri informazioni e curiosità sulle terme naturali di…