Sono numerosissimi i musei italiani a essere presi d’assalto dai visitatori alla ricerca del bello, che desiderano curiosare tra opere d’arte, quadri, sculture, invenzioni, architetture e pura creatività. Vale senza dubbio la pena visitarli tutti, dai più famosi a quelli più piccoli, perché ognuno contiene tesori inestimabili e introvabili altrove nel mondo. Ma, quali sono i musei più visitati in Italia?

Scopriamolo grazie alla classifica dei musei più visitati in Italia, a cura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, che ogni anno stila un elenco in base al tasso di affluenza.

  1. Parco Archeologico del Colosseo, Roma
  2. Galleria degli Uffizi, Firenze
  3. Sito Archeologico Pompei, Napoli
  4. Gallerie dell’Accademia, Firenze
  5. Museo Castel Sant’Angelo, Roma
  6. Museo Egizio, Torino
  7. Venaria Reale, Torino
  8. Reggia di Caserta, Caserta
  9. Villa Adriana e Villa d’Este, Roma
  10. Museo Archeologico, Napoli

I 10 musei più visitati in Italia

Vediamo insieme quali sono i 10 musei più visitati in Italia:

Parco archeologico del Colosseo, Roma

Sono milioni (generalmente più di sette ogni anno) i visitatori che affollano gli ingressi del Parco Archeologico del Colosseo e che ne fanno uno dei luoghi più visitati in Italia. L’arena romana è uno dei simboli dell’Antica Roma più conosciuti al mondo e passeggiare tra i suoi resti fa rivivere ancora oggi la maestosità degli spettacoli, a volte anche cruenti, che qui si tenevano. L’Anfiteatro Flavio non è però l’unica attrazione del Parco Archeologico: è possibile, infatti, acquistare un unico biglietto per visitare il Colosseo (sia l’Arena che i sotterranei), ma anche il Foro Romano, il Palatino, la Domus Aurea, la Meta Sudans e l’Arco di Costantino. È possibile anche completare la visita di questo importante sito culturale ammirando le esposizioni museali che inglobano le opere provenienti dall’area archeologica.

Galleria degli Uffizi, Firenze

Considerabile forse uno dei più famosi musei al mondo, la Galleria degli Uffizi è uno dei molti motivi di orgoglio della città toscana, da visitare assolutamente se vi trovate a Firenze almeno per un giorno.

Per la sua vasta offerta di opere pittoriche, architettoniche e scultoree, gli Uffizi sono tra i musei d’Italia più visitati e apprezzati dal grande pubblico: le sue sale curate in maniera impeccabile riescono a lasciare a bocca aperta anche i più digiuni di storia dell’arte. In un solo luogo sono infatti racchiusi i più importanti nomi della pittura del Trecento e del Rinascimento e le opere realizzate dai più grandi artisti italiani, ma anche europei: nomi quali Giotto, Leonardo, Raffaello, Piero della Francesca, Filippo Lippi, Botticelli, Beato Angelico, Mantegna, Michelangelo e Caravaggio convivono in questo luogo suggestivo.

Parte delle Gallerie degli Uffizi sono anche Palazzo Pitti, il Giardino di Boboli e il Corridoio Vasariano.

Sito Archeologico Pompei, Napoli

Facilmente raggiungibile da Napoli, da cui dista circa 25 chilometri, il Parco Archeologico di Pompei rientra a pieno titolo nella classifica dei 10 musei più visitati in Italia.

Entrare a Pompei significa fare un tuffo indietro nel tempo: qui è possibile passeggiare tra ciò che resta della vecchia città, tristemente sorpresa nel 79 d.C. dall’eruzione del Vesuvio, ma ancora in grado di regalare una breccia sulla vita quotidiana della popolazione romana dell’epoca. Nell’ampio parco si incontrano, tra gli altri, la Casa del Fauno, l’Anfiteatro di Pompei, la Villa dei Misteri, il Foro di Pompei, le Terme Stabiane o il Tempio di Apollo. Tutto questo fa di Pompei uno dei siti archeologici italiani più visitati.

Gallerie dell'Accademia, Firenze

Sempre a Firenze si trovano le Gallerie dell’Accademia, anch’esse inserite a pieno titolo nella classifica dei musei d’Italia più importanti.

Qui sono conservate alcune delle opere più preziose e anche più celebri dell’arte italiana, come ad esempio l’originale David di Michelangelo, insieme a opere pittoriche e scultoree di geni artistici del passato come Giotto, Paolo Uccello, Sandro Botticelli, Giambologna o Domenico Ghirlandaio. Custodita qui è anche un’interessante collezione di strumenti musicali ed esplorare le sale dell’Accademia insieme a una guida esperta permette di non perdersi nemmeno uno dei tesori qui raccolti.

Museo Castel Sant'Angelo, Roma

Il museo Nazionale di Castel Sant’Angelo si trova non distante dalla Basilica di San Pietro, proprio nel cuore di Roma. Castel Sant’Angelo si affaccia sul ponte omonimo e fu anticamente concepito come mausoleo, voluto da Adriano come tomba per sé e i suoi successori.

La costruzione assolse al suo compito originario per lungo tempo, ma nei secoli subì più volte rimaneggiamenti: sono davvero molti i cambi di destinazione d’uso a cui questa imponente opera architettonica andò incontro, diventando baluardo protettivo della città, residenza pontificia, tribunale e persino prigione.

Museo Egizio, Torino

Il Museo Egizio di Torino è secondo per importanza solo a quello del Cairo: un fatto che certamente promette ai visitatori la garanzia di trovarsi immersi in un vero capolavoro di raccolta e conservazione della cultura egizia.

Spesso ai primi posti della classifica del 10 musei più visitati d’Italia, il Museo Egizio racconta la storia, la vita e l’arte di uno dei popoli più affascinanti mai esistiti sulla terra, attraverso sale curatissime e percorsi di visita adatti a tutte le età.

Qui si trovano alcuni dei reperti archeologici più importanti al mondo, come l Libro dei Morti di Luefankh, la Tela di Gebelein, ​l’Ostrakon della Ballerina o la Tomba di Kha e Merit: una collezione imperdibile. 

Venaria Reale, Torino

La ricchezza culturale della città sabauda è tale da far conquistare a questo angolo dello stivale ben due posti nella classifica dei musei più visitati d’Italia.

La Reggia della Venaria Reale si trova infatti pochi chilometri fuori dal centro di Torino e fa meritatamente parte del Patrimonio dell’Umanità UNESCO. È una delle molte dimore sabaude presenti nella regione, voluta da Carlo Emanuele II e progettata dall’architetto Amedeo di Castellamonte: visitandola si possono esplorare sia la villa, assoluto capolavoro architettonico, che il meraviglioso parco. All’interno della Reggia sono spesso ospitate interessanti mostre di arte contemporanea e merita una visita anche l’annesso borgo di Venaria, parte integrante del progetto di Castellamonte.

Reggia di Caserta, Caserta

Magnifico esempio di barocco italiano, la Reggia di Caserta è la residenza reale più estesa al mondo con i suoi 47.000 m². Essa si colloca senza dubbio tra le attrazioni principali della regione Campania ed è stata inserita anche nel Patrimonio UNESCO dal 1997.

Fu voluta e commissionata nel XVIII secolo da Carlo di Borbone, allora re di Napoli e di Sicilia, e il progetto fu affidato al celebre architetto Luigi Vanvitelli. A creare nei visitatori un ricordo indimenticabile non sono solamente le ampie sale della residenza, le sue decorazioni, le sue stanze e il suo sfarzo, ma anche l’immenso parco che circonda la reggia, parte integrante della maestosità di quest’opera magna.

Villa Adriana e Villa d'Este, Roma

Tra le numerosissime ville di epoca romana che meritano l’attenzione degli appassionati d’arte e architettura, Villa d’Este e Villa Adriana spiccano per importanza e ovviamente per numero di visitatori annuali che le popolano. Volute dall’imperatore Adriano, sorgono entrambe a Tivoli, una quarantina di chilometri dal centro di Roma, e a circondarle sono degli immensi e suggestivi giardini.

Villa Adriana, costruita tra il 118 e 138 d.C., offre ai suoi ospiti tesori architettonici e artistici come antiche stanze, ninfei, portici e sculture, mentre Villa D’Este, risalente al XVI secolo, è considerata un vero e proprio capolavoro di giardino italiano: nel suo parco di possono ammirare grotte, fontane, ninfei e giochi d’acqua decisamente spettacolari.

Museo Archeologico, Napoli

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, anche conosciuto come MANN, è uno dei poli museali più noti del sud, nonché uno dei siti archeologici più visitati in Italia. La sua storia ha radici antiche e l’ampiezza delle sue collezioni lo rende una vera perla nel patrimonio archeologico non solo italiano, ma anche europeo e mondiale.

Al suo interno si trovano numerose ed eterogenee collezioni, che vanno dall’Antico Egitto alla Magna Grecia, dal neolitico ai reperti di Ercolano e Pompei, fino all’Antica Roma e non solo. È sicuramente uno dei musei d’Italia più importanti, suggestivi e completi della penisola e percorrerne le sale consente di viaggiare nel tempo, attraverso le epoche che hanno fatto la storia del nostro Paese.

Potrebbe interessarti anche

Guida ai castelli più belli d’Italia

Nord, Centro o Sud: dove si trovano i castelli più belli…

Dimore storiche italiane: ville e residenze d’epoca prestigiose

Alla scoperta delle 10 più belle dimore d’epoca italiane…

Tour virtuali nei musei

I musei italiani che puoi visitare anche da casa con un…