Le temperature miti delle soleggiate giornate d’autunno sono il momento perfetto per liberare la voglia di viaggiare che, nonostante le vacanze estive appena concluse, è ancora viva più che mai. Organizzare dei weekend all'insegna della scoperta è un’idea favolosa per vivere la quotidianità in maniera slow, intervallandola con piacevoli fughe lontane dalla routine.

Dove andare in autunno per soddisfare la tua voglia di esplorare? Le soluzioni sono infinite: puoi optare per una scampagnata fuori porta oppure per la visita di un borgo italiano, potresti dedicarti a rigeneranti attività outdoor o lasciarti sedurre dai sapori dell’autunno e gustare le migliori proposte enogastronomiche della stagione.

Questo periodo dell’anno è in grado di soddisfare i gusti di ogni tipologia di viaggiatore: ti suggeriamo qualche proposta di viaggio stuzzicante per aiutarti a pianificare la tua prossima gita autunnale.

Trentino-Alto Adige

L'autunno al massimo della sua bellezza

Quando l’autunno tinge la natura dei suoi colori caldi e aranciati, non c’è niente di meglio che godere di questa trasformazione tra i suggestivi paesaggi del Trentino-Alto Adige. I suoi boschi si colorano di mille sfumature, per fare da contorno a idilliaci laghi montani e piccoli borghi dal sapore antico. Perfetta per weekend sportivi all’aria aperta, la regione si presta benissimo anche a vacanze in famiglia, tra percorsi didattici nella natura e nuove scoperte nelle fattorie didattiche. Ma non mancano in Trentino-Alto Adige le occasioni per godersi del meritato relax, immergendosi nelle piscine riscaldate dei molti hotel di lusso o lasciandosi massaggiare nei numerosi centri benessere.

Gli amanti di foliage possono sfogare la loro passione fotografica nella meravigliosa Val Di Non, passeggiando ad esempio attorno al Lago di Tovel, gioiello custodito nel Parco Naturale Adamello Brenta, osservando le sfumature autunnali riflettersi nelle sue acque. Chi adora praticare del sano trekking può avventurarsi sulle Dolomiti della Val di Fassa e affrontare le loro imponenti cime, ma anche passeggiare senza fretta nella zona delle Pale di San Martino. Imperdibile anche una gita d’autunno al Lago di Braies, un luogo quasi surreale per la sua bellezza, situato a 1496 metri s.l.m. nell’omonima Val di Braies. La Val di Funes non è da meno e propone anch’essa un’esplosione di colori e profumi tipicamente autunnali.

Per un weekend d’autunno che si rispetti, non dimenticarti di assaggiare i piatti tipici del Trentino Alto Adige: tra carne salada, zuppe calde e caloriche, gröstl, canederli e strudel c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Malghe, ristoranti e locande locali saranno felici di proporti il meglio della tradizione culinaria trentina e altoatesina.

Dove andare in autunno?

Ovviamente in un Borgo italiano!

La penisola italiana è punteggiata da borghi dal passato affascinante, che tra le loro mura splendidamente conservate custodiscono ancora atmosfere medievali. Alcuni sono inseriti nel circuito de I Borghi Più Belli d’Italia, associazione che si occupa di scovarli tutti e valorizzarli al meglio, proponendoli a chi ama un turismo lento e rilassante. Altri sono parte del Patrimonio dell’umanità Unesco, per la loro unicità, o ancora sono stati insigniti della Bandiera Arancione del TCI che premia la qualità turistico-ambientale dei piccoli borghi dell’entroterra italiano.

Vale la pena visitarli in ogni periodo dell’anno, ma ce ne sono alcuni davvero perfetti per una gita in autunno, capaci di incantare quando i colori della natura che li circondano diventano più caldi ed avvolgenti. Da nord a sud, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Basti pensare a Pienza, incastonata nei panorami della Val d’Orcia nella zona di Siena, e considerata la “città ideale del Rinascimento”. Oppure a Canale di Tenno, il borgo in pietra del Trentino, o a Bevagna, adagiato sulle colline dell’Umbria in provincia di Perugia. Impossibile poi non citare capolavori come Matera, la città dei Sassi perla della Basilicata o ancora Ostuni, la celeberrima “città bianca” della Puglia. Ma anche Civita di Bagnoregio, Norcia o Savoca, ai piedi dell’Etna. Insomma, visitare un borgo italiano è una delle idee migliori per il tuo prossimo weekend d’autunno.

Cicloturismo

Passau, Vienna e Bratislava in sella

Perché non pensare poi ad un weekend autunnale su due ruote? Le temperature fresche, ma ancora assolutamente piacevoli della stagione di mezzo, sono ideali per lunghi tour in bicicletta, che lasciano godere appieno di tutti i profumi che l’autunno offre e della brezza frizzante tipica di questo periodo. Sono molti i percorsi ciclabili in Europa che permettono di scorrere liberamente in sella per chilometri, toccando punti di interesse degni di nota.

Uno di questi è sicuramente il tratto ciclabile che va da Passau a Vienna, forse uno dei più celebri del vecchio continente e parte del percorso Eurovelo 6. Pedalando lungo questa pista si possono ammirare il Danubio, ma anche frutteti e foreste, che nella stagione autunnale sono un’incantevole tela di colori. È possibile anche raggiungere Bratislava, sempre restando in sella e percorrendo ancora la ciclabile che costeggia il Danubio. Un weekend lungo è ciò che ci vuole per godere di queste splendide città europee: provate un fly & bike che vi porti a Vienna in aereo, per poi noleggiare la bici in loco, oppure affidatevi ai molti tour operator specializzati in cicloturismo che vi accompagneranno nel tour, occupandosi del trasporto dei vostri bagagli lungo il tragitto oltre che dell’assistenza in itinere.

Parigi

Fuga romantica d'autunno

Una fuga romantica è davvero idilliaca solo se vissuta in autunno e magari anche nella città dell’amore per eccellenza: Parigi. Uno dei modi migliori per trascorrere i fine settimana autunnali è proprio quello di passarli con la persona amata e visitare insieme i luoghi più iconici per le coppie, ancor meglio se dipinti delle meravigliose tinte calde della stagione del foliage. Parigi ha così tanto da offrire che non si rivela mai una meta scontata: tra monumenti rinomati nel mondo, infiniti viali alberati e quartieri dedicati agli artisti ed intrisi di creatività, non può che emozionare ogni suo visitatore.

Passeggiare lungo i canali della Senna mentre tappeti di foglie rossastre tappezzano le vie è qualcosa di decisamente indimenticabile. Così come osservare il lavoro dei bouquinistes che espongono i loro libri antichi a bordo fiume, o anche visitare i numerosi musei parigini per ammirare l’incredibile patrimonio culturale e artistico che custodiscono. D’obbligo, poi, fermarsi per una sosta a base di pain au chocolat o per una cena tra fondue, quiche ed omelettes.

Enogastronomia

La Toscana dei vini

L’autunno dà il meglio di sé quando se ne assaporano anche i gusti più autentici. Ancora una volta, la nostra bella Italia è una destinazione top per gustare il meglio dell’enogastronomia. Dove godersi una gita d’autunno tra buon vino e salumi tipici? Ovviamente nelle zone del Chianti, in Toscana. Potresti partire da Firenze, passare per Greve in Chianti e Radda in Chianti, per poi concludere il tour nella sorprendente città di Siena.

I vitigni coltivati in queste zone hanno fama mondiale e un viaggio autunnale in questi territori permette di ammirare borghi medievali, antichi castelli e colline che si perdono all’orizzonte, per poi sedersi comodi in una cantina locale e vedersi serviti calici di ottimo vino, formaggi tradizionali e taglieri di salumi dai sapori unici. I paesaggi toscani sono inconfondibili e fanno felici sia gli amanti della natura, che i fotografi più appassionati che chi in un viaggio cerca solamente pace e relax totali.

Potrebbe interessarti anche

Posti abbandonati da visitare

È la riviera più famosa d’Italia per la sua ampia offerta…

Piatti tipici pugliesi: 16 specialità da provare

Dal salato al dolce, ecco le specialità regionali che non…

I piatti tipici del Trentino-Alto Adige

10 specialità della cucina del Trentino-Alto Adige da…