La Val di Cembra è la destinazione ideale per chi vuole gustarsi un Trentino fuori dalle strade più battute. La splendida valle trentina si allunga nell’immediata vicinanza dell’Altopiano di Piné e le due aree hanno una contiguità territoriale tale da renderle un’unica destinazione turistica, assolutamente da considerare se si desidera esplorare la regione da un punto di vista originale.

A caratterizzare infatti gli scenari della Valle di Cembra e dell’Altopiano di Piné non sono le classiche alte vette montane, bensì dolci colline coltivate a vite tra cui spuntano piccoli villaggi tradizionali, boschi, torrenti e laghi montani dalle acque incredibilmente fresche e pulite. Un vero paradiso per tutte le famiglie che hanno voglia di trascorrere le loro vacanze all’aria aperta, scoprendo luoghi e tradizioni in maniera lenta e a misura d’uomo.

La Val di Cembra si trova a meno di mezz’ora di distanza da Trento e si presta benissimo sia per escursioni in giornata partendo dalla città, che per lunghi soggiorni all’insegna del turismo attivo e delle immersioni nella natura e nello sport outdoor.

Ma cosa vedere in Val di Cembra coi bambini? Sono numerose le tappe imperdibili: scopriamo insieme le principali attrazioni di questo paradiso naturalistico.

I laghi della Val di Cembra

L’acqua la fa da padrona in questa valle. Ad attraversarla e renderla fertile sono le acque del torrente Avisio, che qui compie il suo ultimo tratto prima di tuffarsi nell’Adige, mentre a punteggiare la zona ci sono diversi laghi montani, che ben si prestano a passeggiate family friendly e rilassanti trekking estivi.

Celebre è ad esempio il Giro dei Laghi di Piné, un itinerario che porta alla scoperta del Lago della Serraia e del Lago delle Piazze: adatto a ogni livello di preparazione e ad ogni stagione, e accessibile anche con carrozzine e passeggini, il percorso scorre tra i 900 e i 1.000 metri s.l.m. tra prati, canneti e scorci idilliaci. Un tour ad anello che permette di trascorrere una giornata di totale benessere in famiglia e consente anche qualche tuffo rigenerante nelle acque dei laghi, entrambi balneabili.

I più avventurosi possono inoltre allungare il cammino fino laghetto delle Buse, luogo ideale per pic-nic nel verde e gli amanti degli sport fuori dal comune non possono perdersi un’escursione in dragon boat, lunghe canoe dalla testa di drago che qui solcano le acque lacustri.

Un altro dei laghi imperdibili è il Lago Santo della Val di Cembra, un bacino di origine glaciale che sorge a circa 1.200 metri di quota. Legato a tradizioni e leggende popolari tutte da scoprire, il lago Santo è una delle mete privilegiata della valle per le famiglie che viaggiano con i bambini. E’ possibile qui godersi la frescura estiva, qualche bagno rinfrescante e anche i molti percorsi naturalistici che partono proprio dallo specchio d’acqua.

Itinerari in Val di Cembra

Tra l’Altopiano di Pinè e la Valle di Cembra sono numerosi i percorsi che disegnano il territorio e numerosissimi i sentieri ideali da percorrere anche con bimbi piccoli al seguito. Il territorio si presta inoltre per essere esplorato sia a piedi, che in sella alle due ruote, che a cavallo, per la gioia dei più piccoli che qui possono vivere emozioni uniche in piena sicurezza.

Tra le escursioni più apprezzate e dal fascino irresistibile c’è sicuramente quella che conduce verso le Piramidi di terra di Segonzano, delle rare formazioni alte più di 20 metri frutto di un fenomeno naturale unico e davvero curioso, legato all’attività dei ghiacciai della zona che migliaia di anni fa hanno prodotto depositi morenici diventati poi un capolavoro naturale. Le formazioni sembrano in equilibrio precario e lasciano sempre a bocca aperta tutti i loro visitatori, a prescindere dalla loro età: una gita qui è d’obbligo per chi si sposta con piccoli turisti, specialmente se accompagnata dai racconti che narrano di come le piramidi siano dispettosi folletti pietrificati.

Altro itinerario da segnare nella to do list delle vacanze in Val di Cembra è un tour verso il Roccolo del Sauch, un’opera vegetale formata dall’intreccio di rami e arbusti, che un tempo era un sistema di caccia, ora proibito, e che oggi funge da interessante osservatorio ornitologico.

Vini e sapori della Val di Cembra

Come testimoniano i ritrovamenti archeologici della zona, l’arte della viticoltura è presente in Val di Cembra fin da epoche davvero lontane e ancora oggi è parte integrante della cultura locale. Sito di produzione di vini di alta qualità e grappe pregiate, la Val di Cembra e le sue cantine sono un punto di attrazione sia per i grandi che per i piccoli ospiti della regione.

Sui terrazzamenti della Valle si coltivano e producono alcuni dei vini più rinomati a livello internazionale, uno su tutti il Müller-Thurgau, uno dei nettari più amati dagli intenditori e anche dai profani dell’enologia. Le cantine della Val di Cembra propongono degustazioni di etichette di rilievo e, mentre qui i grandi possono sorseggiare qualche bicchiere, i più piccini possono scoprire tutto sulla coltivazione dell’uva e godersi una full immersion tra le tradizioni rurali della zona. 

Il tutto accompagnato ovviamente da assaggi di piatti tipici locali, un’occasione imperdibile ad ogni età: formaggi, salumi, funghi, miele e frutti di bosco fanno parte della tavola tradizionale della zona e sono a dir poco deliziosi.

Il centro di Cembra e quello di Giovo sono tra i poli di produzione di vino più importanti della zona: a Giovo, ad esempio, si coltivano Müller-Thurgau, Pinot Nero e Chardonnay e si possono inoltre assaggiare alcune delle più gustose mele del Trentino. I vigneti inoltre sono la meta ideale anche per piacevoli escursioni nella natura, su itinerari ciclopedonali dalle pendenze dolci e alla portata di tutti.

Inverno in Val di Cembra

Anche nella stagione invernale la Val di Cembra apre le sue porte alle famiglie che vogliono godersi la montagna e gli sport invernali. Tra le attività outdoor da non perdere ci sono sicuramente le passeggiate con le ciaspole, lungo boschi silenziosi e paesaggi ovattati, un modo emozionante per scoprire il territorio in maniera lenta e rispettosa e di trascorrere indimenticabili giornate in famiglia.

È anche possibile qui praticare sci di fondo, lungo i numerosi sentieri della Val di Cembra e dell’Altopiano di Piné dedicati a questo sport. L’Ice Rink di Miola di Piné è invece un centro polifunzionale che propone diverse occasioni di svago: è possibile qui praticare pattinaggio di velocità o artistico, ma anche hockey, curling e altre discipline tipicamente legate alla neve e alle sue mille opportunità.

Il paese di Bedollo, nelle vicinanze del Lago delle Piazze, offre inoltre un centro ricreativo invernale: la pista di circa 200 metri è servita dalla sciovia Pradis-Ci ed è possibile seguire qui dei corsi di snowboard e sci alpino, oltre che dedicarsi a discese con sci, tavole e slittini. Poco distante dalla Val di Cembra e facilmente raggiungibile si trova in ogni caso la Val di Fiemme, con i suoi oltre 100 chilometri di piste per tutti i gusti.

L’inverno in Val di Cembra significa anche El Paès dei Presepi: il centro di Miola di Piné sotto Natale si trasforma nel regno dei presepi e ospita numerose creazioni artigianali nascoste tra portici e finestre, a cui i bambini non resistono. Mentre i piccoli si divertono a cercare tutti i presepi fatti a mano e vengono distratti dall’animazione e dai laboratori pensati apposta per loro, i grandi possono godersi qualche assaggio di succulente prelibatezze locali e le bancarelle di prodotti artigianali.

Divertimento assicurato per tutta la famiglia!

Potrebbe interessarti anche

Appennino Tosco-Emiliano con i bambini

Cosa fare e vedere con i bambini in queste meravigliose…

Montagna in Friuli-Venezia Giulia per bambini

Idee e mete per un soggiorno montano con tutta la famiglia

Montagna in Lombardia per bambini

Idee e mete per una gita in montagna con tutta la famiglia